Un buon Jumboffice esce sconfitto dal PalaBagagli

06-12-2011 16:46 -

GS ARNO VITALCHIMICA - JUMBOFFICE FIRENZE 3-1 (28-26, 25-19, 24-26, 27-25)

G. S. Arno Vitalchimica: Signorini 8, Rossi 7, Cei 10, Menicucci 12, Ceccarelli 24, Bientinesi (K) 10, Lupetti (L), Lami, Dani 1, Guiggi, Caramelli (n.e.), Lastrucci

Una gran bella partita quella di sabato, tra due squadre che stanno tornando in forma dopo qualche incidente di percorso. Il Jumboffice si presentava a Castelfranco pronto per l´operazione sorpasso, con i locali ben determinati però a restare a distanza limitata dalla capolista Cus Pisa, la cui marcia, sempre più impressionante dopo l´unica sconfitta all´esordio proprio a Castelfranco, sembra non doversi arrestare più.
Inizio non semplice per Volterrani, che si vede privato di uno dei suoi uomini migliori, Andrea Francesconi, bloccato dal mal di schiena alla vigilia. Rientrava invece Marco Dani, reduce da una distorsione alla caviglia, a disposizione ma senza neanche un allenamento nelle gambe da dieci giorni.
Volterrani sceglieva quindi Menicucci, all´esordio da titolare, con Cei a banda, Ceccarelli e Bientinesi al centro, Rossi opposto, Signorini al palleggio, Lupetti libero.
Grande equilibrio e a tratti anche bel gioco nel primo set, in cui i fiorentini si affidano spesso a Fondi, mentre Signorini fa girare tutti i suoi attaccanti. L´Arno si conquista un break nel finale sciupato poi da Bientinesi con due attacchi inefficaci. L´Arno però c´è, e conquista il set ai vantaggi.
In scioltezza il secondo set dei bianco-verdi: cresce l´agonismo, e pian piano tutti i castelfranchesi entrano in partita. Buona la prova di un Cei in ripresa, grande partita di Menicucci, che dall´alto della sua esperienza non si fa certo intimorire dal compito arduo di sostituire Francesconi, ovviamente primo tifoso dell´Arno dalla tribuna.
Nel terzo set il Jumboffice cambia e si affida all´espertissimo Stefani, già entrato nel finale del parziale precedente: l´opposto fiorentino sarà alla fine forse il migliore dei suoi, per lo meno come continuità. La mossa dà i suoi frutti, l´Arno cede un po´ in efficienza in battuta, Volterrani prova il doppio cambio mandando in campo Lami e Dani. I fiorentini però si impongono, sfruttando il comprensibile calo di tensione di Ceccarelli e compagni dopo due set tiratissimi. I fiorentini però devono sudarsi il set, facendolo proprio soltanto ai vantaggi e su un ottimo ace di Fondi.
Anche l´ultimo set è lottatissimo: l´Arno è bravo a far proprie tutte le palle incerte, crescendo anche a muro e in battuta, e sfruttando il sempre fruttuoso gioco al centro, con Bientinesi e soprattutto Ceccarelli, di nuovo sopra quota 20. Il set si chiude di nuovo ai vantaggi: su una difesa Stefani si infortuna, Fondi si sposta in zona 1, e compie l´errore decisivo pestando la riga e dando tre punti meritati ad un Arno tutto cuore e sudore.

Il prossimo incontro sarà altrettanto difficile: sabato alle 21, i bianco-verdi tenteranno di espugnare il palazzetto di Fucecchio, in un derby ormai da anni tra i più infuocati della Toscana pallavolistica.


Fonte: Addetto stampa