30 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

FINAL FOUR DI COPPA ITALIA – LA PRESENTAZIONE DELLE SQUADRE PROTAGONISTE

19-03-2016 14:24 - News Generiche
Locandina della Final Four
Locandina della Final Four
Ci avviciniamo a rapidi passi alla Final Four di Coppa Italia, che il 25 e 26 Marzo riporterà dopo molti anni un evento pallavolistico di interesse nazionale in provincia di Pisa.
Presentiamo dunque le quattro protagoniste che si sfideranno sul taraflex del Pala Bagagli per la conquista della coppa e anche per il titolo ‘virtuale’ di ‘Campione di Italia di B2’, dato che con la nuova formula sperimentata quest’anno, hanno partecipato alla competizione le 8 squadre classificatesi al primo posto dei rispettivi gironi di campionato al termine dell’andata.
Proprio per i diversi valori dei vari gironi del campionato, non è affatto facile sbilanciarsi in un pronostico, anche se la Gis Ottaviano, per il percorso netto finora fatto (è ancora a punteggio pieno nel girone G) e per il valore indiscutibile dei giocatori della propria rosa, parte certamente con il ruolo di squadra da battere.

Tipiesse Pallavolo Cisano (BG)

LA SOCIETÀ – La Tipiesse è la squadra che rappresenta il comune più piccolo presente alla Final Four, contando Cisano Bergamasco poco più di 6000 abitanti. La società ha festeggiato da poco i 40 anni di attività, con il punto più alto della sua storia recente rappresentato dal campionato di B1 disputato nella stagione 2012/13 e concluso al penultimo posto. Seguono tre anni consecutivi di B2 con piazzamenti di tutto rispetto: i bergamaschi concludono al 4° posto il girone C nell’annata 2013/14 e al 3° il girone B nella stagione successiva, in cui disputano anche i playoff.
IL PERCORSO – Nella stagione corrente Cisano è attualmente 2° (a pari merito) nel girone B a 3 punti dalla capolista Montichiari, dopo aver concluso il girone di andata con una sola sconfitta. Nei quarti di Coppa Italia i bergamaschi hanno eliminato Chieri, perdendo per 3-2 in Piemonte e ribaltando il risultato con un combattuto 3-1 nella gara di ritorno disputata in casa.
IL GIOCATORE PIÙ RAPPRESENTATIVO – Il cardine della formazione è certamente il palleggiatore Sbrolla, con importanti trascorsi in A2 (Loreto, Mantova e Latina) e B1: molto tecnico e imprevedibile riesce sempre a dare pochi punti di riferimento alla squadra avversaria e a giostrare al meglio i propri attaccanti.

ImballPlast Arno Volley 1967 Castelfranco (PI)

LA SOCIETÀ – L’Arno Volley è la squadra di pallavolo maschile di Castelfranco di Sotto, comune di circa 13000 abitanti tra Pisa e Firenze. L’Arno Volley pone le sue radici nel lontano 1967, con alcuni degli attuali dirigenti della società che hanno vestito la casacca bianco-verde nei tempi lontani dei campi all’aperto e dei derby dal sapore speciale. L’Arno ha partecipato più volte al 3° campionato nazionale, giocando anche i playoff per la promozione in serie A. Gli anni recenti sono contrassegnati dalla lunghissima permanenza in panchina di Cristiano Volterrani (attuale 2° allenatore), conclusasi con la promozione in B1 tramite playoff della stagione 2012-2013. La permanenza in B1, per colpa di una sciagurata prima parte di stagione, dura solo un anno, nonostante le 5 vittorie consecutive conquistate nelle ultime 5 partite sotto la guida dell’allenatore-giocatore Mattioli, con la salvezza sfiorata per un solo punto. Lo schiacciatore fiorentino guida la squadra anche nella stagione seguente in B2, in cui l’Arno sfiora i playoff in un campionato sfortunatissimo che vede i biancoverdi arrivare a soli 2 punti dalla capolista, con solo 5 sconfitte e 7 degli 8 scontri diretti vinti.
IL PERCORSO – Nell’attuale stagione l’Arno guida il girone D a +4 sul Forlì: dopo l’infortunio dell’opposto Papucci alla 1° giornata, coinciso con una sconfitta per 2-3, l’Arno inanella 16 vittorie consecutive che la portano rapidamente alla vetta della classifica. Nei quarti di Coppa Italia l’Arno ha sconfitto Bassano al termine di un’epica rimonta: dopo la sconfitta in Veneto per 3-0 con l’assenza di 3 titolari, Castelfranco è capace di ribaltare il punteggio 10 giorni dopo al Pala Bagagli e di vincere 15-10 il set di spareggio.
IL GIOCATORE PIÙ RAPPRESENTATIVO – Con 8 stagioni in A1 e 6 in A2 lo schiacciatore Francesco Mattioli è il punto di riferimento dell’Arno, oltre ad essere l’allenatore del team: i suoi 20 punti con il 72% in attacco nel ritorno contro Bassano sono stati determinanti per l’accesso alla Final Four.

Ninfa Risparmio Casa Sabaudia (LT)

LA SOCIETÀ – La Ninfa Risparmio Casa è la squadra di pallavolo Maschile di Sabaudia, comune di oltre 20000 abitanti in provincia di Latina. La prima attività di pallavolo nella città risale al 1966 grazie al prof. Salvatore Mambro: grazie anche ad alcuni giocatori arrivati in seguito ai massimi livelli mondiali come Andrea Giani, la formazione maschile arriva a giocare il campionato di A2 negli anni ’80, per poi sparire dai campionati nazionali per oltre 20 anni. La promozione dalla serie C della stagione 2013-2014, con alcuni degli attuali giocatori già protagonisti, ha permesso alla formazione laziale di partecipare alla B2 nella stagione successiva, conclusa all’8° posto.
IL PERCORSO – Dopo aver concluso il girone d’andata saldamente al comando del girone F con 5 punti di vantaggio su Olbia e una sola sconfitta all’attivo, Sabaudia mantiene attualmente la leadership del girone con 4 punti di vantaggio sulla Station Service Roma.
Nei quarti di Coppa Italia Sabaudia ha nettamente sconfitto con un doppio 3-1 il Ciù Ciù Offida (AP), nonostante alcune importante defezioni.
IL GIOCATORE PIÙ RAPPRESENTATIVO – L’opposto napoletano Giuseppe Scialò è certamente il terminale offensivo principale dei laziali: con 2 anni di A2 (ad Atripalda) e molti anni in B1 (soprattutto in Campania), è un giocatore di grande esperienza e ha disputato la Final Four di Coppa Italia di B1 nella scorsa stagione con la maglia di Aversa, dove era compagno di squadra dell’attuale palleggiatore della Gis Ottaviano Libraro.

Gis Pallavolo Ottaviano (NA)

LA SOCIETÀ - La Gis è la squadra di pallavolo Maschile di Ottaviano, comune di circa 24 000 abitanti in provincia di Napoli. Promossa in B2 nella stagione 2012-2013, gli ottavianesi hanno conquistato il 6° posto nel primo anno nella categoria nazionale. La società ha quindi deciso di pensare in grande, puntando su giocatori del territorio di grande esperienza come Mario Canzanella. Anche la stagione successiva si conclude però solo al 6° posto e quindi la società decide di affidare la panchina a uno degli allenatori più esperti del volley campano come Gennaro Libraro, che porta con sé per la regia il figlio Antonio.
IL PERCORSO – La stagione attuale è una cavalcata trionfale per gli ottavianesi che sono tutt’ora a punteggio pieno in classifica con soli 4 set lasciati per strada. Gli ottavianesi hanno avuto la meglio ai quarti di Coppa Italia contro il Lamezia di Ciccio Piccioni, battuto con un doppio 3-1.
IL GIOCATORE PIÙ RAPPRESENTATIVO – In una rosa altamente competitiva e con tantissimi giocatori che hanno militato in categorie superiori, lo schiacciatore Mario Canzanella rappresenta comunque il punto di riferimento principale. Napoletano, ha una lunga esperienza in A2 con stagioni disputate a Napoli, Corigliano, Crema, Verona, Cavriago e Segrate. Costituisce, insieme all’opposto Mastropasqua, il principale terminale offensivo della GIS.

E allora in bocca al lupo a tutte e quattro le partecipanti e appuntamento per il 25-26 Marzo al Pala Bagagli di Castelfranco!!!

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio