30 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

Arno sconfitto a Tuscania per 3 a 1. Tanta volontà, ma manca ancora il gioco

21-10-2013 17:08 - News Generiche
TUSCANIA PALLAVOLO - ARNO CASTELFRANCO 3-1 (17/25, 25/23, 22/25, 23/25)

TUSCANIA PALLAVOLO: 1 BUZZELLI (24), 2 DI FELICE (n.e.), 3 GUGLIELMANA (n.e.), 4 CAMPANINI (7), 5 VANINI (3), 6 STRAINO, 7 VITANGELI (11), 8 OTTAVIANI (7), 9 FIGLIOLIA (17), 11 MANTOVANI(n.e.), 13 SKUODIS(n.e.), 17 (L) BENEDETTO, All. Tofoli, All. Grezio

ARNO CASTELFRANCO: 2 (K) BIENTINESI (n.e.), 4 (L) BIFFOLI, 6 ROSSI (2), 7 MENICUCCI, 8 LAMI, 9 MATTIOLI (12), 11 PAPUCCI (16), 12 SIGNORINI (2), 13 FRANCESCONI (11), 14 MAGNINI (n.e.), 15 DI BENEDETTO (12), 17 PITTO (4), All. Bocini, All. Volterrani

Non è bastata la volontà all´Arno per fare punti: il Tuscania, in poco meno di due ore, si è imposto davanti al proprio pubblico in una partita a tratti equilibrata, ma comunque vinta con merito dalla squadra ad oggi migliore tra le due. D´altra parte il Tuscania di Tofoli lo scorso anno è arrivato sesto in B1, l´Arno è una neopromossa, ma resta la sensazione che i biancoverdi potessero dare qualcosa di più.
Bocini mandava in campo Signorini al palleggio con Papucci opposto, Mattioli e Francesconi schiacciatori, Pitto e Di Benedetto centrali, Biffoli libero.
Nel primo set partenza davvero disastrosa dei toscani, con Signorini che prova ad affidarsi a Mattioli e Papucci, che però non riescono a far male. Tanti gli errori dei biancoverdi, che sono subito schiacciati (8-2) e non riescono a ricucire lo svantaggio iniziale (16-10). Nel finale Rossi, subentrato al servizio, sfodera qualche bella battuta che mette in difficoltà la squadra di Tofoli, ma serve solo a rendere meno amaro il primo set della stagione.
Nel secondo set stessa formazione in campo, ma la musica suona ancora per i laziali, avanti 8 a 3 al primo time out tecnico. Signorini cambia strategia e inizia ad affidarsi ai centrali, trovando un Di Benedetto che sarà assoluto protagonista del set, in attacco e soprattutto a muro. L´Arno comincia così a rosicchiare punti, ma sul 21-18 è sempre il Tuscania a guidare, finche Di Benedetto non sale in cattedra spaventando a muro i locali e costringendoli a una serie di errori che permettono all´Arno di far suo il set, grazie anche ad un buon turno al servizio di Lami subentrato a Signorini. Raggiunta la parità, l´Arno però non affonda il colpo, Mattioli e Papucci, bravi entrambi a muro, continuano però a non incidere in attacco, mentre di là dalla rete Buzzelli e Figliolia, ben imbeccati dal palleggiatore Vanini, fanno il bello e il cattivo tempo. Tuscania vola (8-4, 16-12, 21-16) e solo nel finale, con Lami e Rossi per Signorini e Papucci, e Menicucci per Francesconi a rinforzare la ricezione, l´Arno tenta di rifarsi sotto, ma i laziali chiudono a 22.
Nel quarto set l´Arno finalmente evita la partenza ad handicap e si porta avanti 8 a 7, con Mattioli che si fa sentire a muro insieme con Pitto e Di Benedetto. Tuscania però vuole la vittoria e difende palloni importanti, ribaltando subito la situazione (16-13). Lami e Rossi sono riproposti per il doppio cambio, ma l´Arno non trova le risorse per il controsorpasso e deve cedere a 23.
Partita dignitosa per gli uomini di Bocini e Volterrani, che tutto sommato, al cospetto di una buona formazione, non hanno mollato fino alla fine, ma l´impressione è che qualcosa di più si potesse fare. Da segnalare l´ottima prestazione di Giovanni di Benedetto (10 punti con 4 muri e 70% in attacco) e la continuità di Francesconi (58% in attacco).
Resta tanto lavoro da fare, anche perché sabato sarà subito derby contro i Lupi, e in un derby non ci sono solo i tre punti in palio...



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio